Avviare un´attività di meccatronica: unione di meccanico ed elettrauto

Avviare un´attività di meccatronica: unione di meccanico ed elettrauto

L’attività di autoriparazione richiede oggi un elevato livello di specializzazione e di competenza professionale, soprattutto a seguito delle recenti novità legislative L.224/2012 che hanno accorpato le precedenti sezioni di meccanica ed elettronica nella nuova categoria della MECCATRONICA. Qui di seguito troverete tutti i passi da seguire per avviare questo tipo di impresa.

 

Requisiti Personali

Il titolare dell'attività deve verificare di avere i requisiti professionali richiesti dalla legge 122/92 (modifcata con L.224/2012). Nello specifico il requisito si ha se la persona rientra in una delle tre seguenti casistiche:

- Laurea in materie tecniche (come ingegneria) o diploma di perito industriale (gli istituti tecnici hanno appositamente introdotto nuovi corsi di studio con specializzazione in meccatronica);

- Attestato regionale di qualifica professionale in materie tecniche/industriali seguito da un anno esperienza lavorativa presso una ditta abilitata nello stesso settore. Sarà necessario un prospetto dei contributi versati dal/dai datore/i di lavoro.

- Una esperienza lavorativa di tre anni negli ultimi cinque presso una ditta abilitata con l’inquadramento di operaio specializzato.

In alternativa, qualora il titolare non possegga personalmente i requisiti, può nominare un responsabile tecnico. Il rapporto tra l’impresa e il responsabile deve essere di "immedesimazione", nel senso che quel soggetto deve essere legato all’impresa da un contratto di lavoro subordinato o essere stato nominato procuratore speciale dell’impresa con atto notarile; e non può ricoprire lo stesso ruolo in nessuna altra impresa, a pena di incompatibilità e rigetto della pratica.

 

Procedura per l’avvio

Il titolare, anche tramite i nostri uffici, deve presentare alla Camera di Commercio di Palermo una comunicazione di iscrizione della ditta con contestuale apertura della partita iva. La Camera verificherà i requisiti prima di dare esito alla pratica, e quindi è necessario controllare attentamente la documentazione che verrà allegata alla pratica, per accertare effettivamente se tutti i requisiti siano sussistenti e regolari.

 

Servizi

La Confartigianato Palermo rivolge da tempo una attenzione particolare al settore dell’autoriparazione, in quanto lo stesso è oggetto di continui interventi normativi e tecnici finalizzati a migliorare i livelli di sicurezza, e gli standard di professionalità.

 

Accertamenti Polizia Municaple

In base all'Art.7 della Legge 433/1985, l'iscrizione, variazione e/o cancellazione di qualsiasi impresa artigiana è soggetta a verifica dei requisiti, dei locali e delle attrezzature da parte della Polizia Municipale.

 

Adeguamento alla meccatronica

Va ricordato che la modifica legislativa del 2012 ha previsto che le ditte iscritte alla Camera di Commercio solo con la sezione meccanica o elettrauto possono proseguire la loro attività per i successivi 5 anni dalla data di entrata in vigore della legge, cioè fino al 04/01/2018. Entro tale data dovranno frequentare dei corsi di qualificazione per ottenere l’abilitazione alla sezione mancante, pena la perdita del requisito di preposto alla gestione tecnica dell’impresa. Tuttavia una circolare ministeriale ha previsto che il titolare di una ditta operante possa dimostrare tramite le fatture o ricevute fiscali degli ultimi 5 anni di avere già operato nel settore della meccatronica e precisamente su sistemi complessi e integrati quali abs, centraline elettroniche, sistemi di iniezione elettronica, ecc. Ciò sul presupposto che già da anni le automobili di nuova generazione presentano un forte grado di integrazione tra la componente meccanica e quella elettronica.

 

Suggerimenti

Nonostante l’attività di autoriparazione abbia un’elevata incidenza in termini di concorrenza, consigliamo di creare la propria nicchia di clientela, differenziando l’offerta proposta. Per approfondire leggi l’articolo “Le tre strategie di successo per differenziare il tuo business” oppure accedi alla sezione Marketing.

 

Per qualsiasi dubbio non esitare a contattarci oppure lascia un commento qui sotto. Se ritieni che l’articolo sia stato utile condividilo tramite gli appositi bottoni social share qui a fianco.


Tags:
Iscriviti alla newsletter 

+ Aggiunti un commento 




Commenti